Aprile 14, 2019

Programma: Mobilità urbana sostenibile e trasporti

Mobilità urbana sostenibile e trasporti

LO SCENARIO

Il PUMS (Piano Urbano Mobilità Sostenibile) elaborato dal Comune di Perugia sta per completare il suo iter di approvazione.

IDEE E PROPOSTE

Il nostro parere è che Perugia debba dotarsi di un piano di mobilità sostenibile finalizzato ad incrementare il trasporto pubblico riducendo il traffico di automobili private, attraverso:

– affrontare con decisione ed organizzazione la riparazione e la manutenzione periodica delle strade cittadine (es. buche, mattonelle sconnesse sul marciapiede, tombini rumorosi ecc) anche avvalendosi delle segnalazioni dei cittadini tramite un’app dedicata oppure whatsapp “comunale” rendendo più smart il tradizionale “servizio di segnalazioni” attivo all’interno sito web del Comune. Le segnalazioni “digitali” dovrebbero essere gestire in autonomia dal cantiere comunale attraverso un apposito servizio di pronto intervento in grado di garantire efficienza e rapido coordinamento dei lavori. Con particolare riferimento alla pavimentazione stradale sperimentare su strade secondarie tecnologie e materiali innovativi, anche ecologici, per la riparazione di buche e/o rifacimento del manto;

– chiusura del centro storico al traffico di automobili;

– incremento dell’utilizzo del Minimetrò diversificando politiche di prezzo e di durata del biglietto, prevedendo agevolazioni per particolari categorie di utenti e prolungando orari di apertura degli impianti;

– incremento graduale dell’utilizzo di autobus/navette ad alimentazione elettrica – anche di minori dimensioni in funzione del percorso – fino alla completa sostituzione dell’attuale parco circolante;

– incremento dell’utilizzo di biciclette elettriche e del car sharing privato elettrico;

– elaborazione in tempi brevissimi di un PEBA (Piano Eliminazione Barriere Architettoniche) in modo da rendere Perugia una “Città per tutti”. Applicare concretamente il principio di accessibilità universale significa consentire a bambini, anziani e disabili il libero accesso a mezzi pubblici di trasporto, percorsi, scuole, impianti sportivi, edifici e spazi pubblici e privati ad uso pubblico, aree verdi e ai parchi pubblici, musei, luoghi di culto, adeguati, realizzare percorsi dedicati ed installare semafori acustici per ipovedenti ed altro ancora;

– con riferimento all’ipotizzata grande opera relative alla realizzazione di impianti di trasporto cittadini su corsie preferenziali denominato Metro-bus previsto nel PUMS ci riserviamo di analizzare la soluzione proposta allorquando sarà disponibile il definitivo progetto preliminare di fattibilità tecnico-economica. Una consapevole e ragionata valutazione sull’opera infrastrutturale sarà possibile solamente all’esito di un più attento esame degli aspetti tecnici, ambientali, economici, dei tempi necessari per la progettazione e realizzazione delle opere, dei potenziali investitori nonché delle fonti di finanziamento attivabili.

Al riguardo Perugia Partecipata ritiene che scelte strategiche per il futuro della città, come quelle relative al trasporto pubblico, debbano essere “condivise” e “partecipate” dai cittadini. Nel caso specifico l’Amministrazione Comunale, prima di prendere decisioni definitive nell’ambito del PUMS, avrebbe dovuto presentare ed illustrare nel dettaglio ai cittadini i due principali progetti di mobilità urbana (Metro-bus e Tram-treno) e, successivamente, indire un Referendum comunale il cui esito avrebbe determinato la scelta finale da parte operata dalla maggioranza dei perugini.

In ogni caso – tenuto conto che il Metro bus piuttosto che Tram-treno richiederebbero un lunghissimo periodo di tempo per vedere realizzate le opere e che in questo specifico settore la tecnologia fa passi da gigante in tempi rapidissimi – al fine di immaginare una Perugia del futuro moderna e dinamica proponiamo di valutare soluzioni di trasporto pubblico innovative, sostenibili, ecologiche, flessibili, senza alcun impatto ambientale quali veicoli elettrici modulari in via di sperimentazione sia in Italia che all’estero.

Hits: 14

Adattato da Rita Persichini